Tel: 0831 521408
info@traghettiamo.it

Creta: in vacanza tra la storia

Hai mai pensato di fare un viaggio nel cuore della cultura mondiale?

Non vogliamo esagerare ma se diciamo Grecia, parliamo di storia, archeologia, cultura, letteratura, leggenda…andiamo avanti?

Meglio di no perché entriamo in un ambito che non è il nostro; rimaniamo invece in quello che più ci piace: farti viaggiare alla scoperta della Grecia.

E, per far questo, oggi ti portiamo a Creta, l’isola più popolosa del paese che si estende su una superficie di 8 261 km².

Creta dista circa 95 km dalla Grecia continentale e costituisce il limite meridionale del mar Egeo e quello settentrionale del mar Libico. Su tutti i lati è circondata da un gran numero di isole minori e isolotti, tra cui Gozzo, il punto più meridionale dell’Europa fisica.

Il nome? Non ci sono fonti certe ma pare che provenga dalla presenza di una grandissima quantità di creta (o argilla), materiale con cui gli abitanti costruivano utensili e vasi.

Creta non è solo mare anzi, il suo terreno è in massima parte montuoso e le pianure costituiscono una percentuale modesta del suo territorio.

Infatti tre sono i massicci più importanti presenti sull’isola:

  • Il massiccio del Monte Ida che culmina a 2.456 metri
  • Il massiccio dei Lefka Ori, (i monti bianchi) che raggiungono un’altitudine di 2.454 metri
  • Dikti Oros la cui cima più elevata raggiunge i 2.146 metri.

Ovviamente il mare e le spiagge di questa meravigliosa isola, sono tra le più belle e le più amate al mondo. Noi te ne consigliamo alcune che non puoi farti scappare se sei lì.

Ricordati che stiamo parlando di un’isola con quasi 1000 chilometri di costa punteggiata da baie…

Comunque, bando alle parole, ecco qui 3 posti da sogno:

Balos

E’ la spiaggia più fotografata in assoluto: sabbia bianca finissima, mare dalle sfumature surreali e natura selvaggia. A volte la sabbia assume un colore quasi rosaceo; il mare è calmo e limpido e il fondale è molto basso per decine di metri. Una peculiarità della spiaggia è il promontorio che vi si trova di fronte: per arrivarci basta camminare sul lembo di sabbia che fa da collegamento.

Aglos Pavlos

Se sei appassionato di snorkeling è qui che devi venire: c’è una grotta perfetta per questo genere di attività. E’ un vero e proprio rifugio di mare quasi fuori dal mondo, al fondo di una strada sterrata nel centro sud di Creta, in quanto ci sono pochi posti per dormire e mangiare. Insomma, ideale per una vacanza a tu per tu con la natura.

Kommos

Parlavamo di cultura mondiale all’inizio, ed eccone un esempio: Kommos è un sito archeologico dell’età del bronzo situato nella parte meridionale di Creta; era un antico porto commerciale molto importante per i traffici verso il vicino Oriente sia in periodo protostorico che in periodo storico. È una spiaggia molto ampia, dal mare calmo, tranquilla che, nella parte finale, è attrezzata con lettini e ombrelloni.

In un posto con tanta storia, non puoi non andare nei posti dove essa si respira e vive come, per esempio, la capitale Iraklion. Non mancano traffico, folla e rumore; sembra quasi di non aver lasciato la propria città ma… vale la pena sopportare tutto per il suo eccezionale Museo Archeologico.

Se entri in questo posto, è meglio che non pensi ad altro per almeno un paio d’ore: ci sono alcuni fondamentali reperti dell’età Minoica anche se le testimonianze coprono circa 5.500 anni, dall’età neolitica a quella romana.

Gran parte dei reperti arrivano da Knosso, Festo e Hania e tra questi spiccano il Disco di Festo (1600 a.C) con misteriosi geroglifici sui lati, due statuette che raffigurano la Dea dei serpenti, numerosi Rython, contenitori usati per il vino o altri liquidi.

Del palazzo di Knosso, ne vogliamo parlare? Hai presente la storia di Minosse e del Minotauro rinchiuso nel labirinto, come quella di Dedalo e Icaro?

Ecco, proprio lì…

Sono emersi così gli straordinari affreschi, con il famoso “Principe dei gigli” e altre scene di tauromachia, le stanze, i bagni con acqua calda (un miracolo di tecnologia!). La ristrutturazione non è stata molto rispettosa della struttura originaria, ma è un monumento imperdibile.

Tutto questo girovagare merita uno sosta pranzo/cena come si deve; e se sei a Creta non puoi evitare la feta perché è il formaggio tipico e l’olio: sull’isola ci sono 60 olivi per abitante!

Verdura, carne di capra e maiale, frutta di stagione Paximadi (pane biscottato duro) e il Raki (grappa fortissima) completato il piatto.

Che dici, si può fare un bel viaggetto in questo posto meraviglioso?

Se la tua risposta è sì, non aspettare ancora!

Contattaci e prenota la tua vacanza a Creta con noi!

Per raggiungere Creta basta traghettare da Brindisi, Bari, Ancona o Venezia verso Patrasso; un paio di ore in auto fino al Pireo (il porto di Atene) da cui vi sono partenze notturne e diurne verso Heraklion e Chania.

E non dimenticare di contattare i nostri amici di tuttogrecia.it per dormire nei posti più belli!

Il biglietto ti aspetta!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
1
×
Ciao :-)
Posso aiutarti?